Itinerari Sensoriali

Personaggi fantastici e storie affascinanti introducono i piccoli spettatori in ambienti fiabeschi da esplorare con tutti i sensi, per scoprire che nel buio ogni cosa acquista un’altra dimensione e lasciarsi conquistare da meraviglia e stupore.

 

LA DISPENSA DELLA NONNA

Ci sono sapori che inevitabilmente ci riportano ad una storia e quella storia non è solo ricca di ricordi, ma anche di sapere, conoscenza, cultura: quando tutto, i giochi, i dolci, la frutta, gli ortaggi era strettamente collegato con le stagioni e con il tempo.
“Oggi si può mangiare il torrone in autunno, allora no: doveva venire il solstizio, sorgere Orione, trovarsi la Terra nel Granchio e il Sole in Capricorno. E il trabiccolo che d’inverno fungeva da scaldaletto, d’estate era il cavallo a dondolo.”
Attraverso le parole del racconto della “Nonna” è possibile ripercorrere frammenti di storia individuale e collettiva di cui i più giovani possono perdere traccia se non si alimenta in loro il piacere di ascoltare.
“ LA DISPENSA DELLA NONNA“ è un percorso sensoriale ed interattivo in cui bambini e genitori potranno unire alle parole di un racconto legato ai ricordi di una infanzia ricca di sapere e sapori, il piacere di sperimentare piccole creazioni “gastronomiche” da assaggiare insieme.

 

 

ARTE PER NULLA. LA SCUOLA DEL BORNACCINO DI FEDERICO MORONI

“Buonasera e benvenuti alla piccola scuola del Bornaccino.
Molti di voi ne avranno sentito parlare; qualcuno ne conoscerà la storia passata. Ma quello che è certo, è che nessuno può prevedere per ora, il suo destino. Sarà abbattuta… oppure, ristrutturata?
Adesso, dentro, è solo una vecchia cucina dismessa… ma c’è stato un tempo, non molto lontano, in cui questa piccola scuola di campagna era famosa nel mondo.
Il nostro desiderio, questa sera, è quello di ripercorrere insieme a voi una pagina importante della storia di Santarcangelo;
una pagina di storia che rischia di essere dimenticata, così come potrebbero essere dimenticati gli insegnamenti del Maestro Moroni, che rese grande questa scuola con la sua pedagogia e la sua arte.
Abbiamo pensato perciò di ricreare all’interno della scuola un percorso emozionale attraverso il quale rivivere il suo pensiero ed i suoi insegnamenti; un piccolo “viaggio”, in parte bendati, durante il quale vi chiederemo di ascoltare non solo le parole, ma di “sentire”e partecipare con tutti i vostri sensi.
Prego….”

Produzioni
Laboratorio Stabile
Rassegne e Eventi
Scuola e Formazione
Progetti
Teatro e Diversità